Il ladro di fiori. PREQUEL

 LA GUERRA DEL 300 E L’ACCORDO DEL NUOVO REGNO.

La storia risale a molto tempo fa, dopo la distruzione nucleare del 2300 in cui tutti i paesi cessarono di esistere, suddividendosi in soli due grandi regni:

Il Regno della terra,  riesumato dal territorio degli antichi popoli  e il Regno dei Venti, costruito sui cieli, con grandi basi e suoli metallici che fluttuavano alti nel cielo, grazie a un meccanismo magnetico, installato nelle acque marine al di sotto di esso.

Nonostante la grande catastrofe passata, i due regni si dimostrarono da sempre in conflitto tra di loro tanto da dar vita a una seconda guerra dalla durata di 52 anni.

Quest’ultimo conflitto tuttavia non scoraggiò ma anzi accentuò unioni segrete interrazziali e l’interscambio di culture e tradizioni tra i regni, considerata al tempo un tabù assoluto

Poiché, ciò era considerata eresia e a detta dei popoli si rischiava di perdere la purezza delle due razze, da entrambe le parti ci fu un massacro riguardante i trasgressori, causando ancora gravi perdite e danni ad intere città.

Genocidi di massa, torture e roghi furono solo alcune delle pene che dovevano subire i nemici, ma la più usata e forse raccapricciante era quella che prese piede prima nel Regno dei venti e poi per vendetta in quello della terra.

La pena consisteva nell’usare ogni ribelle, trasgressore o nemico senza badare che fosse bambino, giovane o vecchio, come vere e proprie cavie umane, esperimenti col fine di creare nuovi strumenti e macchine da guerra viventi e instancabili schiavi.

Molti persero la vita sopratutto quando gli esperimenti iniziarono ad essere invasivi mutamenti genetici.

Gli scienziati del tempo riuscirono a dare vita a veri e propri paraumani col susseguiti di Cyborg e esseri artificiali.

Col passare del tempo e quindi la grande sperimentazione, la rivoluzione scientifica cominciò a produrre risultati soddisfacenti e completi: le creature sopravvivevano, crescevano in modo sano e vivevano, inoltre, l’ intelletto era pari a quello umano se non anche più reattivo e sviluppato.

Nel caso dei cyborg l’intelligenza era sfruttabile al massimo grazie ai relativi chip che ne permettevano il comando.

I paraumani e gli esseri artificiali con il tempo risultarono essere invece più difficili da controllare poiché i primi, furono spesso causa di disubbidienza verso i padroni a causa del istinto animale poco addomesticabile , mentre i secondi, troppo simili agli umani sia per sembianze che di psicologia, ma con del potenziale sopra la media, si ribellavano con tentativi di dominazione e sopraffazione.

Fu così che iniziò l’usanza di abbattere tutti coloro che risultavano essere difettosi lasciando in vita solo i soggetti testati e addestrati alla massima ubbidienza.

Grazie a questo progresso tutte e due le potenze che nel mentre si erano prese una sosta dalla guerra lasciando il tutto in una situazione di stallo, per concentrarsi in questo progetto, riscontrarono grandi benefici a livelli commerciali e nel benessere della vita quotidiana.

Arrivò, solo pochi anni dopo la vera e propria fine della guerra con una resa di pace da entrambi i popoli e un patto a stabilirne un accordo.

In un immensa isola, sperduta nei mari, ben lontana dalla terra e sotto le strutture del regno dei venti, venne costruita una città : La città del mare.

Fù costruita per tutti coloro che in futuro avrebbero deciso di costruire una vita interrazziale ed interculturale, cosicché gli fosse data la possibilità di vivere creando una nuova razza senza più che nessuno di loro venisse ucciso e senza che le due razze abitanti gli altri due regni subissero il cambiamento.

I novizi abitanti, che divennero gli abitanti delle Acque, per giovare di quelle condizioni, avrebbero dovuto rispettare solo tre regole:

Come prima : per nessun motivo, avrebbero mai dovuto ribellarsi e invadere le due potenze. Non gli sarebbe stato permesso nemmeno di varcare la soglia delle due terre.”

per seconda: Gli scambi commerciali e i rifornimenti sarebbero avvenuti solo tramite nave, e il popolo avrebbe dovuto cedere una percentuale dei loro raccolti, guadagni e scorte sia al popolo della terra che a quello dei venti

E per ultima: Ogni anno almeno 60 bambini, di età compresa dai 5 mesi ai 12 anni sarebbero dovuti essere ceduti, dopo mirate selezioni, alle due terre dominanti, cosicché potessero esser dati in dono agli dei del mare, come scambio per poter usufruire della nuova terra.

Ciò fu quanto affermato, annunciato e rispettato fino ad oggi nell Regno delle Acque, dopo che il 16 settembre del 2600, i più anziani dei ribelli furono convocati ad ascoltare la proposta dei capi dei due popoli sovrastanti, successivamente accettata.

Tutt’oggi sono passati 200 anni dalla fondazione del nuovo popolo, che si è radicalmente stabilito ed evoluto senza mai mancare ai patti stabiliti.

La popolazione è composta da diverse razze etniche, tra cui, dopo pochi anni, si sono presentati vari individui Cyborg, Paraumani e Vite Artificiali, alcuni di loro affidati alle famiglie più importanti, come dono di riconoscimento dai due regni a Comando, altri perché o fuggiti alla soppressione o esiliati , sono scappati confinati laggiù.

Grazie a questo, alcune famiglie selezionate sono state incaricate di studiare le basi delle discipline quali la meccanica intensa, l’ alchimia e la chimica oltre che la medicina neurologica e chirurgica, assolutamente vietate ai cittadini comuni, che studiavano discipline più basilari.

Fù così che i tre regni, si garantirono una pace che durerà oltre i 200  anni.

La storia narrata si svolgerà nel 2800 e narrerà le vicende di vari personaggi che si ritroveranno coinvolti in impossibili relazioni sentimentali, misteri e complotti.

 

                       —–/—————-/—–

 

Note d’ Autore:

Buongiorno!!! Innanzi tutto, vorrei ringraziare tutti coloro che avranno la pazienza e sopratutto il buon cuore di leggere questa storia e ne approfitto per scusarmi di eventuali (molti) errori.

Ho ricominciato a scrivere ultimamente, dopo molto tempo che interruppi questa mia passione per cause maggiori e a cui non potevo oppormi, quindi i miei metodi risultano decisamente arrugginiti, spero comunque di recuperare e che questa mia mancanza non guasti esageratamente la storia e la vostra lettura.

Con ciò vi saluto e spero proseguirete almeno fino al primo capitolo! ^_^

Un saluto a tutti!!

Tags:
0 Commenti

Cosa ne pensi?

©2017 iosono.me

Realizzato con ❤ da Mediaclad

iosonomefooter

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

oppure

Create Account