La mia poetica – 4

UNA  TOSTA

 

La Morte si presenta: “Famo i conti.

Preparati a passare a miglior vita

ch’hai già vissuto troppo e non fò sconti.”

“Tu credi che se parli è già finita?”

rispose quella. “Ho proprio belli e pronti

gli attrezzi miei.  Vie’ qua!” La nostra ardita

di parolacce la carcò e di botte

che quella se ne andò con l’ossa rotte.

 

Alessandro Conte

 

 

TUTTO  SI  SPIEGA

 

Chissà come e perché in un bel giardino

si mise a pasticciar Sonochisono,

un certo qual Signor potente e buono.

Ti fece Adamo adulto e non bambino

in terra sonnolento e in abbandono.

Con parte del costato, un ossicino,

ti fece anche la donna a lui vicino.

Le fece dei rigonfi a mo’ di dono

e poi che si trovava, esagerando,

dentro alle teste lavorò a cesello:

ne tolse un bel po’ a lui di quel cervello

per maggiorarlo a lei di contrabbando

che Adamo ne rimase deprivato.

Per questo spesso il maschio è scervellato.

 

Alessandro Conte

 

 

VISTO  E  USATO

 

Indimenticabile è stato in quel tramonto

l’idillio con Virginia ‘qualchecosa’; chissà

quel nome più? Dove ora, come e con chi sarà

quella femmina aperta e travolgente? Conto

nella memoria i tanti baci e quell’abbraccio

di spasimi, di slanci e di passione. A sera

stanchi siamo e stravolti. Si riassetta e: “Spera

di rivedermi ancora. Sei stupendo.” Io taccio.

“Forse improbabile sarà. Sai, son sposata.”

Lei corre via. Mai vista più. Che birbonata!

 

Alessandro Conte

 

(Vi do appuntamento a mercoledì prossimo, 21 marzo, con altre poesie)

Tags:
5 Commenti
  1. Lina Cuomo 1 mese fa

    Ma sei un genio nel tuo genere

  2. DolceMia 1 mese fa

    Troppo bravo

  3. ZaraTremila 1 mese fa

    Leggerti è proprio bello lo sai

  4. EnzaMolonaro 1 mese fa

    Sei bravissimo senza dubbio

  5. Autore
    AlessandroConte 1 mese fa

    Ciao e grazie

Cosa ne pensi?

©2018 iosono.me

Realizzato con il ❤ da livenetworkitalia.it

iosonomefooter

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

oppure

Create Account