VERSI E SENTIMENTO – 12

INTRAPRENDENZA

 

Per la donna c’è niente di più triste

che trovarsi fra braccia incompetenti?

Quel che c’è stato è sempre un precedente

come colpa a pesare e fa destino.

Ma indulgere a quelle intime emozioni

non dote è sol del sesso mascolino,

purchè pure le donne siano sveglie.

Se un approccio fallisce che ci vuole

a tornar sulla breccia combattiva

con altri maschi ancora a riprovare?

Si deve almen trovar corrispondenza,

provando e riprovando senza tregua,

con l’uomo che ti aggrada e ti stia bene,

senza vergogna, proprio come i maschi?

Dopo la prima volta che ci costa?

tanto sapone appena e faccia tosta.

 

Valeria Giulietti

 

 

DORMENDO

 

Fra le mie labbra sugge la tua bocca:

delizie insiste a darmi con malizia

e le tue mani esperte fan carezze

da cui derivan brividi convulsi.

Muovi le dita tue in esplorazione

per sciogliere ogni laccio, ogni riserva

per vie segrete cui non sono edotta.

Sconvolta e tormentata, ogni mio vuoto

s’empie e si placa in umida esplosione

e in gemiti di pieno appagamento.

Respiro ho ancor pesante ed il lenzuolo

è pregno dei miei spasimi impazzati.

Perduta nei miei onirici deliri

e prima che riscivoli nel sonno

m’avvedo che i miei sogni più non ponno.

 

Valeria Giulietti

 

(Ringrazio chi legge e gradisce. Appuntamento al prossimo giovedì, 17 maggio con altri versi)

Tags:
0 Commenti

Cosa ne pensi?

©2018 iosono.me

Realizzato con il ❤ da livenetworkitalia.it

iosonomefooter

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Hai dimenticato i tuoi dati?

oppure

Create Account